Home

Opera

La Forza del Destino

La Forza del Destino

Domenica 10 aprile ore 21.00 Turno A Martedì 12 aprile ore 21.00 Turno B Domenica

Gennaio 1861: da ormai due anni Verdi è inoperoso. "Sedici anni di galera", conclusi con Un ballo in maschera, sono alle sue spalle e ora egli considera pressoché terminata la propria carriera.Impegni di natura politica, peraltro indesiderati, occupano ora il maestro. In queste singolari circostanze nasce la forza del destino quando giunge a Verdi dalla lontana Russia una lettera del tenore romano Enrico Tamberlick: facendosi interprete della direzione del teatro imperiale di Pietroburgo egli invita il maestro "a conservare una scintilla del (suo) genio" per quel teatro, insomma a comporre per esso un'opera nuova. Contrariamente al proposito, più volte espresso, di non volersi più occupare di teatro, Verdi questa volta accetta l'offerta prestigiosa sul piano artistico e assai remunerativo su quello economico. Capolavoro discusso e popolare, romanzo d'appendice in cui tutto appare superfluo, gratuito o assurdo, attraverso scene che non sembrano correlate fra loro e che fra loro tuttavia si saldano in una visione d'insieme come in un enorme affresco dove il particolare appare in sé insignificante ma tuttavia essenziale nel quadro generale, in esso si ripropongono e si ricompongono molti grandi temi del teatro verdiano: i rapporti familiari, l'amore filiale, l'amicizia, la vendetta, il pregiudizio di casta, gli orrori della guerra. Su tutto, il Destino, muove la storia ed è il vero protagonista. Il Destino fa sì che anche le cose più assurde e impossibili accadano, il Destino fa sì che un cerchio si chiuda e che non ci siano vinti o vincitori: la Forza del Destino è il compimento di un ciclo imperscrutabile.

dettagli evento

Tipo

Opera

acquista biglietti

teatro