Home

Concerti

Peppe Barra

Peppe Barra

Camille Saint-Saëns (1835-1921)
Le carnaval des animaux per due pianoforte e piccolo orchestra
Introduction et Marche Royal du Lion
Poules et Coqs
Hèmiones (Animaux véloces)
Tortues
L'Elèphant
Kangorous
Aquarium
Personnages à longues oreilles
Le coucous au fond des bois
Volière
Pianistes
Fossiles
Le Cygne
Final


Lettura di piccole favole scritte per l'occasione da Peppe Barra

* * *

Francis Poulenc (1899-1963)
L'Historie de Babar, le pétit élephant
melologo per pianoforte e voce recitante

Peppe Barra, voce narrante

Dario Candela e Pasquale Iannone, pianoforti

Circolo Artistico Ensemble
Sara Brandi flauto
Luca Iovine clarinetto
Giuseppe Carotenuto primo violino
Nicola Marino secondo violino
Fabio Catania viola
Manuela Albano violoncello
Luigi Lamberti contrabbasso
Giuseppe Lettiero percussioni

Mariano Patti, direttore

Figlio d'arte, Peppe Barra nasce a Roma nel 1944 da una famiglia di artisti napoletani, dalla madre Concetta eredita la felicità di stare in scena: da bambino frequenta un'importante scuola di teatro e dizione e comincia così la sua carriera di attore. Ma sin dall'inizio nei suoi spettacoli teatrali predilige la musica ed il canto: due componenti importantissime ed irrinunciabili col passar del tempo, tanto da determinare l'incontro con Roberto De Simone e la Nuova Compagnia di Canto Popolare. Un incontro che contribuirà in maniera significativa alla sua evoluzione artistica.Nella seconda metà degli anni '70 è stato uno dei protagonisti indiscussi della "Gatta Cenerentola", l'opera teatrale di De Simone, rappresentata con successo in tutto il mondo. Negli anni '80 fonda la Compagnia "Peppe & Barra" con la quale riscuote grandi successi in Italia e all'estero. Interprete magistrale di canzoni e tammurriate, di liriche teatrali e poesie, Barra compone in un unico affresco sonoro, melodico e ritmato, gli echi del passato e i moderni ritmi del Mediterraneo. Conoscitore e attento ricercatore della tradizione popolare, Peppe Barra si dimostra particolarmente felice nel "contaminare" i generi. Il suo repertorio contiene pezzi classici e brani suoi o, di autori a lui vicini, sempre eseguiti in dialetto per dare maggiore forza al significato dei testi che hanno per tema esperienze autobiografiche: l'amore, la vita e la morte, quell'ironia e quel sarcasmo tutti partenopei che Barra esprime come nessun altro.



dettagli evento

Tipo

Concerti

acquista biglietti

teatro