Ti trovi qui:

Home

News

04/06/2010

Teatro Verdi, Matteo Macchioni prova a conquistare Adina - Kurzak

City - speciale Salerno, 4/06/2010

IL TENORINO DI AMICI
Sarà lui a chiudere la stagione del teatro Verdi, che quest'anno ha conquistato un folto pubblico di ragazzi grazie a formule innovative e abbonamenti facilitati.

Sarà il giovane divo di Amici, Matteo Macchioni, a vedersela con il ruolo di Nemorino per le ultime repliche di Elisir d'amore, il melodramma giocoso ("Opera comica") in due atti di Gaetano Donizzetti, che chiude la stagione del teatro Verdi (8-10-12 giugno, h.21.00). Per l'esordio del suo "pupillo" il direttore artistico Daniel Oren ha scelto un cast stellare. A battezzare il bel 26enne ci saranno infatti i nomi eccellenti di Aleksandra Kurzak (Adina), Ambrogo Maestri (Dulcamara) e Alberto Gazale (Belcore), insomma un soprano e due baritoni contesi da tutto il mondo e difficili da accapparrarsi, "specie - spiega Oren - in questi tempi oscuri per la lirica in Italia". A condurli un regista colto come Michele Mirabella, da anni noto al grosso pubblico per il "suo" Elisir televisivo.

La scommessa del teatro Verdi
"Non posso negare che ho paura, ma ce la metterò tutta per dare la migliore performance possibile e non deludere quanti credono nelle mie possibilità - ha detto Macchioni -. So che non basta la voce, ma che ci vuole lo studio e per questo motivo sono in questa bella città da qualche giorno, seguendo le prove e gli insegnamenti del maestro Mirabella e del tenore Celso Albeo che mi precede". Una scommessa, quindi: come quella del teatro Verdi, che con spettacoli e formule innovative, è riuscito a conquistare quest'anno un pubblico sempre più vasto e giovane. info: 089-662141

Foto: Michele Mirabella e Matteo Macchioni

City - speciale Salerno, 4/06/2010 (www.city.it)

 


teatro